Home Aziende e Imprese Come Aprire un Negozio di Ricambi

Come Aprire un Negozio di Ricambi



Coronare il sogno di aprire un negozio di autoricambi in questo particolare periodo di crisi può rivelarsi un’impresa tutt’altro che semplice. L’attuale legislazione inoltre non facilita le ascese imprenditoriali. Per questo motivo occorrerà conoscere nel dettaglio quali procedure intraprendere e di quali consigli avvalersi.

Innanzitutto per aprire un negozio di ricambi dovrai armarti di passione, pazienza, spirito di iniziativa e un badget da poter investire nel progetto. Dovrete seguire attentamente le leggi che regolano questo tipo di attività e tenere conto del mercato dei ricambi virtuale spospolato su internet e reperire un locale sufficientemente ampio dove poter adibire uno spazio edito al magazzino.

 

LINEE GUIDA SU COME APRIRE UN NEGOZIO DI RICAMBI

Per intraprendere l’apertura di un autoricambi bisognerà seguire i passaggi dettati qui sotto.

  • Reperire il locale giusto dove poter stoccare tutti i ricambi per le automobili (tenendo conto, in caso di affitto, del maggior costo di un locale ubicato in una zona centrale rispetto alla periferia);
  • instaurare partnership con distributori di ricambi al fine della garanzia sull’ampio assortimento e di un servizio di consegna rapido;
  • aprire Partita Iva;
  • iscrizione alla Camera di Commercio;
  • comunicazione INPS, INAIL;
  • autorizzazioni per l’insegna.

Dopo l’iter burocratico il successivo passo riguarda l’immagine, la promozione e il marketing. Ogni attività emergente necessita infatti di un’adeguata promozione pubblicitaria che passa attraverso l’insegna giusta, il sito web e via dicendo. Al fine di rendere l’arredamento degli interni più accattivanti potreste chiedere ai singoli fornitori una fornitura di materiale pubblicitario (sagome ed altri espositori).



All’apertura ufficiale del negozio di ricambi è consigliabile organizzare una inaugurazione dove poter invitare sia gli automobilisti che gli autoriparatori presenti nella zona limitrofa del vostro locale. L’evento richiamerà l’attenzione del pubblico e favorirà la vostra entrata nel giro del commercio.

Oltre al sito web, dettagliatamente costruito e progettato avvalendosi della figura professionale di un esperto, è consigliato aprire una pagina sui social network attuamente più in voga nell’era digitale. Aprire una pagina non basta però, dovrete infatti rcordarvi di aggiornarla costantemente, svolgendo un ruolo attivo di pazienza e cura al fine di proporvi al pubblico in maniera sempre impeccabile.

Ogni nuovo arrivo in magazzino dovrà essere fotografato e correlato di scheda tecnica ed inserito sui vari social network e sul principale sito web aziendale. Un’ottima strategia è quella delle fasce orarie di collegamento degli utenti, dove vi è più affluenza di persone.

Un programma verticale specifico per la gestione del magazzino ricambi rappresenta un investimento atto a scongiurare il pericolo di dover ripartire da zero in presenza degli svantaggi. Da evitare sarà l’uso di un foglio di calcolo come Excel, poiché troppo incline alle cancellazioni improvvise e alle modifiche.

L’utilizzo di un programma gestionale consente invece di migliorare ogni aspetto dell’impresa, a tal proposito eSOLVER per i Motori Ricambi di eMotori può rappresentare la scelta più indicata.

Consderate l’idea di assumere dei collaborati esperti in materia e il costo dei rispettivi stipendi mensili da dover erogare. Entro i primi 12 mesi dall’apertura dovrai cercare di rientrare nelle spese sostenute al momento dell’inizio dell’attività.