Home Aziende e Imprese Come Aprire una Pensione per Persone

Come Aprire una Pensione per Persone



La differenza fra un hotel e una pensione risiede nell’ambiente famigliare che la seconda riesce a dare al cliente, a dispetto di un esercizio come l’hotel dove i rapporti con la clientela sono strettamente professionali, così come gli interni stessi.

In origine la pensione offriva soltanto un mezzo trattamento, vale a dire un sistema di soggiorno atto a comprendere solamente il pernottamento notturno, la prima colazione e un pasto (pranzo o cena) all’interno del prezzo della permanenza stessa.

Oggi le pensioni offrono un pacchetto completo di ogni comfort, fatta eccezione per la disponibilità di una palestra al loro interno. Un aspetto fondamentale riguarda il lato economico nettamente più vantaggioso rispetto ai prezzi di mercato di un hotel. Questo tipo di agevolazione sulla fascia di prezzi deriva dal fatto che la pensione non sostiene spesa extra per i collaboratori, o per servizi esterni.

 

CHE COSA OCCORRE PER APRIRE UNA PENSIONE PER PERSONE

  • Un business plan (un piano sotto forma di documento che sintetizza i contenuti e le caratteristiche del progetto imprenditoriale, utilizzato sia per la pianificazione e gestione aziendale che per la comunicazione esterna);
  • un consulente esperto per trarre ogni possibile giovamento dalle sue direttive;
  • tutte le varie autorizzazioni burocratiche;
  • il locale idoneo;
  • una quota di denaro da investire nel progetto.

Il vostro business plan dovrà contenere alcuni punti essenziali:



  1. Il luogo esatto sul territorio della vostra pensione (specificando se si tratta di città, montagna o mare);
  2. opzione luogo di passaggio: al fine di reclutare una fascia di clientela per l’intero anno;
  3. badget: se non possedete un capitale vostro dovrete affidarvi ad un prestito bancario, vagliando attentamente tutte le opzioni in merito, informandovi sulle possibili erogazioni di denaro a fondo perduto.

E’ consigliabile far valutare l’intero complesso da un professionista, presso le Camere di Commercio potrete ottenere delle previsioni di spesa, iter burocratico da seguire, autorizzazioni, modulistica e pianificazione iniziale dei costi.

Fatto ciò potrete iscrivervi al registro degli esercenti del Commercio, richiedere l’autorizzazione per la somministraione di alimenti e bevande e l’autorizzazione per la gestione delle imprese turistiche. Per ottenere tutte le autorizzazioni rapidamente occorre essere in possesso di un titolo di studio inerente come diploma di ragioneria, diploma alberghiero o laurea in economia. Tutti gli altri dovranno sostenere un esame presso la Camera del Commercio, disponibile normalmente ogni tremestre.

Presso il Comune dovrete inoltre richiedere la destinazione d’uso dei locali e infine ai Vigili e all’ASL, ottenendo il benestare sugli impianti elettrici e le normative. Il periodo stimato per l’apertura rientra normalmente in un lasso di tempo che va dai 6 mesi almeno.

Come per ogni altra impresa che s’intende aprire sarà indispensabile provvedere alla messa online del sito web della pensione. Oltre alla fotografie degli arredi e delle camere dovrete sempre offrire agevolazioni e sconti, pacchetti e preventivi, ai possibili clienti che si servono della navigazione internet per pianificare i propri viaggi. La traduzione in più lingue del sito è essenziale per coinvolgere una fetta di mercato internazionale.