Home Aziende e Imprese Come Avviare un’Attività con Scarsi Capitali

Come Avviare un’Attività con Scarsi Capitali



E’ possibile avviare un’attività che richieda l’investimento di scarsi capitali, con il vantaggio di diventare il datore di lavoro di se stessi.

Se state pensando di avviare un’attività analoga quello di cui avrete bisogno sarà una scheda guida di partenza iniziale, nello stile proprosto a seguire.

 

REQUISITI PER APRIRE UN’ATTIVITA’ CON SCARSI CAPITALI

Grazie ad alcune agevolazioni potrete:



  • Gestire un ufficio in proprio direttamente dalla vostra abitazione: in questo modo potrete risolvere il problema badget per l’acquisto di un appartamento o un locale dove ubicare la vostra attività. Sarà sufficiente adibire due o tre spazi della vostra casa, trasformandoli in un ufficio vero e proprio. Inoltre è consigliato affittare un locale al posto di una compravendita più rischiosa in fase iniziale.
  • Negozio online: se il vostro intento mira verso un’attività di tipo commerciale, aprire un negozio online farà al caso vostro. Internet offre infatti un’ampia vetrina per vendere in tutto il mondo. Per installare un proprio negozio su un sito esistono diverse agevolazioni rivolte all’alloggiamento su un server e sul proprio dominio.
  • Convenzioni e accordi con i fornitori: potrebbe tornarvi utile offrire servizi diretti al posto dello scambio di denaro per la fornitura della merce.
  • Opzione franchsing: se possedete un capitale non sufficiente per un investimento in proprio, l’alternativa del franchising, rappresenta un’altra importante soluzione. Ogni grande leader franchising offre diverse opportunità per i suoi affiliati.
  • Finanziamento esterno: se avete lapossibilità di entrare in affari con soci, che siano essi parenti o amici, potrebe sopperire alle spese dell’avviamento della vostra società dimezzandone il costo.
  • Sfruttare internet per pubblicizzarsi: la vetrina principale per una buona campagna di promozione è rappresentata dai social network e dalle sponsorizzazioni online. Con un piccolo investimento di guadagno la vostra neo attività raggiungerà un numero di pubblico nettamente superiore.
  • Opzioni personale: inizialmente sarà preferibile assumere un numero di collaboratori ristretti in base alla vostra disponibilità economica e alle previsioni future. Altrettanto consigliato è assumersi dei compiti extra, dotandosi di pazienza e sacrifici iniziali per poter concedere all’attività il tempo di ingranare. Se non potrete fare a meno di assumere un collaboratore vagliate al dettaglio il contratto con il quale porlo in regola (part time, vouvher, ecc).
  • Spese fisse: preoccupatevi di dirigere un piano di spese fisse che dovrete sostenere al fine di non perdere mai di vista il fattore economico.
  • Vendite per commissione: nel caso siate i fornitori di altre imprese è consigliabile spingere i clienti in un accordo attraverso il quale i prodotti saranno così venduti da terzi. Su ogni vendita otterrete così una commissione a vostro favore.
  • Impostare l’attività: dovrete scegliere in quale settore operare, possibilmente il più vantaggioso per la vostra situazione e a scarso investimento di capitali, come il settore dell’assistenza domiciliare, quello delle comunicazioni, dell’artigianato, dell’animazione culturale, delle lezioni private, ecc.
  • Scegliere il logo aziendale: il logo sarà la vostra vetrina principale, ragion per cui dovrete affidarvi ad un professionista in grado di adempiere al meglio il compito, riportando graficamente le vostre idee.



CONDIVIDI