Provincia Lavoro Cerco Lavoro Come Diventare Dentista

Come Diventare Dentista



La professione del destina rappresenta un’altra delle maggiori professioni sanitarie particolarmente ambite, soprattutto in correlazione ai servizi offerti e alle retribuzioni mensili.

La cura dentale, al di là dei possibili margini di profitto, costituisce una componente importante per l’organismo umano in quanto, spesso, alcune patologie sono direttamente correlate allo stato della salute orale, che deve per ciò risultare sempre impeccabile.

Che si tratti dunque d curare una carie, di eseguire una pulizia dentale di routine, di estrarre un dente del giudizio o di andare a migliorare una situazione di disagio, la figura professionale del dentista arriverà immediatamente dopo quella del medico di famiglia, rientrando in quelle specifiche professioni di cui nessun soggetto potrà fare a meno nella vita.

Ma come si diventa dentisti professionisti? Certamente tutti sanno che occorrerà seguire un preciso indirizzo di studi, ma scopriamo insieme ogni requisito essenziale e il corretto percorso per diventare dentista.

 

FACOLTA’ DI ODONTOIATRIA PER DIVENTARE DENTISTA

La scelta del liceo e del conseguimento del diploma potrà orientarsi fra gli istituti professionali che si occupano già di odontoiatria, permettendo in tal modo all’aspirante dentista di non giungere del tutto impreparato al test di ammissione universitario.

Il percorso odontoiatrico sarà lungo e impegnativo ed è bene conoscere tutti i passaggi prima di prendere decisioni affrettate. La facoltà universitaria è a numero programmato nazionale e per accedervi occorrerà superare un test d’ingresso di Medicina e Odontoiatria. Le materie e le relative domande della prova consisteranno in:

  • Cultura generale
  • Matematica
  • Biologia
  • Chimica
  • Fisica

Per la preparazione si potranno consultare libri di testo specifici in merito.



La facoltà vera e propria di Odontoiatria si snoda in un periodo quinquennale, con materie specifiche per ogni anno di frequenza.

Il primo anno comprenderà quindi istituzioni di anatomia umana normale e dell’apparato somatogenetico, medicina, chimica, istologia, embriologia generale, lingua inglese, statistica sanitaria.

Il secondo anno comprenderà fisiologia, chimica, biologia, igiene, odontoiatria preventiva, patologia generale, microbiologia, odontoiatria conservativa.

Il terzo anno comprenderà anestesia generale, medicina interna, patologia chirurgica, odontostomatologica, dermatologia e venereologia, farmacologia, istituzioni di anatomia, propedeutica clinica, radiologia generale.

Il quarto anno comprenderà protesi dentaria e otorinolaringoiatria, chirurgia generale odontostomatologica, neurologia, clinica odontostomatologica.

Il quinto anno clinica odontostomatologica, ortognatodonzia e gnatologia, medicina legale, chirurgia maxillo-facciale, ortognatodonzia, gnatologia, pediatria e psichiatria.

 

AMBITO LAVORATIVO PROFESSIONALE DEL DENTISTA

Al termine del percorso di laurea si potrà cominciare la propria carriera presso uno studio odontoiatrico già avviato, similmente all’apprendistato del praticante, al fine di maturare la giusta esperienza prima di decidere di aprire uno studio privato.

Le diverse retribuzioni dei dentisti varieranno in base alle tipologie di settore. Un dentista impiegato all’interno di una clinica potrà arrivare a guadagnare cifre come 3.500/4.000 euro mensili, un dentista impiegato presso un’ASL fino a 2.500 euro mensili, mentre i dentisti professionisti in possesso di una propria sede privata potranno guadagnare fino a 150.000 euro annui.

Il tutto dipenderà dalla professionalità e dall’affluenza di clientela, dalla serietà da parte del dentista stesso e del team di collaboratori presenti all’interno dello studio.