Home Cerco Lavoro CPI: Centro Per l’Impiego, cos’è e come funziona

CPI: Centro Per l’Impiego, cos’è e come funziona



Quali sono le caratteristiche principali di un CPI e come funziona un centro per l’impiego?

Un CPI è un ufficio pubblico edito a controllo del mercato del lavoro territoriale presente in una data zona e in un dato luogo. Il centro per l’impiego può infatti contribuire ad offrire una consulenza ai soggetti disoccupati in cerca di un impiego, fungendo da mediatore fra domande e offerte di lavoro.

I centri per l’impiego hanno ormai sostituito i vecchi uffici di collocamento, tramite il d.lgs. 469/97.

I centri per l’impiego sono di fatti degli enti gratuiti che, a differenza degli uffici di collocamento, non rilasciano il vecchio libretto di lavoro con la storia personale lavorativa di ogni soggetto, come accadeva sino all’anno 2002.

Ogni centro per l’impiego è attuato in modo tale da individuare delle funzioni specifiche per le diverse categorie di lavoro indirizzate a una specifica fascia di soggetti quali i lavoratori disabili, i lavoratori vincitori di pubblico concorso, le donne, nonché la possibilità di indirizzare i lavoratori verso corsi di formazioni e stage.

 

COME EFFETTUARE L’ISCRIZIONE AL CENTRO PER L’IMPIEGO

Per effettuare l’iscrizione al centro per l’impiego è sufficiente aver compiuto 16 anni di età, limite che si abbassa di un anno in caso di obbligo scolastico assolto, dichiarare di essere cittadini disoccupati, mentre per gli stranieri è obbligatorio presentare anche il permesso di soggiorno, per un’età massima di iscrizione fissata a 65 anni.



La documentazione necessaria da presentare riguarda un proprio documento di identità e il codice fiscale. Successivamente sarà necessario riempire il modulo presentato dal centro per l’impiego, relativo di tutti i dati richiesti, con l’inserimento del curriculum personale lavorativo. Ma esiste anche un secondo metodo di iscrizione, attraverso la Dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro, definita “DID”da sottoscrivere al fine di ottenere lo “stato di disoccupazione”, ovvero il riconoscimento formale della propria condizione di disoccupato che potrà agevolare i soggett in caso di esenzioni sanitarie persino.

L’iscrizione di questo tipo comporta l’obbligo di presentarsi periodicamente al centro per l’impiego, su appuntamento, per il rinnovo dello stato stesso.

La dichiarazione DID può essere fatta: di persona o via online, tramite i servizi internet dei centri per l’impiego. Per richiedere l’indennità di disoccupazione (detta NASPI), può essere fatta richiesta direttamente online tramite il sito dell’INPS o tramite i patronati sindacali, mantenendo l’obbligo di un appuntamento periodico al centro per l’impiego.

 

COME FUNZIONA LA RICERCA DEL LAVORO PRESSO I CENTRI PER L’IMPIEGO

Molti datori di lavoro si servono dei centri per l’impiego per trovare i lavoratori adatti alle loro esigenzese. Se il curriculum vitae dell’iscritto corrisponde dunque ai requisiti specificati dal datore, il centro stesso potrà inviare una segnalazione di offerta attraverso il sistema di SMS sul numero di cellulare del disoccupato in cerca di lavoro. Per alcune ricerche di lavoro tuttavia la candidatura è possibile soltanto tramite invio del proprio curriculum, candidandosi all’offerta selezionata.

Ogni settimana il centro per l’impiego invia una newsletter a tutte le persone inserite nella propria banca dati, sarà quindi premura dei singoli tenersi informati visionando le nuove opportunità ricevute sui propri dispositivi.