Provincia Lavoro Tasse e Leggi Codice Tributo 2003 cos’è, Ravvedimento e Registrazione Contabile

Codice Tributo 2003 cos’è, Ravvedimento e Registrazione Contabile



I codici tributo sono generalmente impiegati per identificare la tassa d’imposta da erogare all’Agenzia delle Entrate, utilizzato sia dai contribuenti che dai soggetti commercialisti per l’identificazione dello scopo sul modello F24. Esistono tuttavia diversi codici, una lunga lista di numeri con i quali risulta estremamente facile confondersi e riportare una dicitura errata sul modello, per la quale dovrà essere richiesta successivamente una rettifica di correzione.

Ogni codice tributo, pur restando simile nel numero complessivo delle cifre, identificherà una precisa imposta che potrà essere riferita all’Irap, Irpef, Iva, Tasi, Imu, Ires, e via elencando. Distinguere ogni codice tributo e conoscere la sua esatta finalità si rivelerà quindi di estrema importanza, facilitata dalla lista delle nostre guide su ogni codice tributario.

 

Codice Tributo 2003, cos’è e a cosa si riferisce

Come tutti gli altri codici tributo, anche il codice tributario 2003, rappresenta una specifica imposta di versamento che dovrà essere integrata nella presentazione del modello F24. In questo specifico caso il codice tributo 2003 riguarda solamente i soggetti contribuenti in possesso della Partita Iva. Il versamento di questa imposta dovrà essere erogato tramite gli uffici postali oppure gli enti bancari.

Più specificatamente il codice tributo 2003 viene utilizzato in riferimento al versamento dell’imposta Ires, ossia l’imposta sul reddito della società, posto alla regolamentazione della normativa dell’articolo 72 dell’86, assieme alle successive modifiche del 2003 e del 2004. I codice tributo 2003 viene inserito nell’apposita sezione destinata all’erario del modello F24.



L’imposta spettante all’Ires potrà essere soggetta a rateizzazioni, nel caso in cui esse si rivelassero necessarie per i soggetti in possesso di Partita Iva, servendosi dello stesso codice 2003 per gli eventuali importi a credito, le tasse e i contributi sullo stesso modello F24.

Il codice tributo 2003 viene utilizzato da un numero di contribuenti elevato, motivo per il quale si dovrà prestare una particolare attenzione al suo corretto inserimento, conoscendo a fondo le sue finalità. Optando per un versamento d’imposta soggetta a rateizzazioni si dovranno quindi riportare correttamente il numero delle rate complessive che dovranno essere effettuate per estinguere l’imposta complessiva, oltre al numero delle stesse che si sta pagando in quel preciso momento alla compilazione del modello F24. Riportando una stringa in codice come ” 0104″ si identificherà un numero di rate pari al primo corrispettivo di un totale di quattro importi rateizzati, mentre la seconda erogazione sarà quindi intesa in “0204” e “0304” per la successiva.

In alternativa si potrà decidere di saldare l’ammontare dell’imposta Ires attraverso un’unica soluzione per la quale si dovrà riportare la stringa di codici “0101”.

 

Registrazione Contabile del Codice Tributo 2003 nel Modello F24

Compilare per la prima volta il modello F24 potrebbe risultare tutt’altro che un’operazione semplice. In questo caso ci si potrà affidare all’esperienza e alla professionalità di un commercialista, mentre volendo procedere alla compilazione autonoma invece sarà possibile consultare gli esempi dei modelli prova messi a disposizione sul sito online ufficiale dell’Agenzia delle Entrate.

Le linee guida dei modelli F24 riportati nel sito online chiariranno ogni punto essenziale da compilare.




Codice Tributo 2003 cos’è, Ravvedimento e Registrazione Contabile ultima modifica: 2018-02-19T17:55:00+00:00 da redazione