Codice Tributo 3958 Tasi, cos’è, a cosa corrisponde, come compilare F24

Codice Tributo 3958 Tasi, cos'è, a cosa corrisponde, come compilare F24


In base alla tipologia d’imposta che il contribuente deve versare, l’Agenzia delle Entrate ha definito un codice alfanumerico che, al momento del pagamento, va inserito nel modulo F24 insieme alla cifra da corrispondere. Ma che cos’è il Codice Tributo 3958? E a cosa corrisponde

A Cosa Corrisponde

La Legge stabilisce che tutti i proprietari di un immobile sono obbligati a pagare al Comune la Tassa di Proprietà, ovvero la Tasi (Tassa sui servizi indivisibili sull’abitazione principale) che corrisponde al Codice Tributo 3958. Inoltre, il versamento deve essere effettuato anche dagli eventuali inquilini, ovvero coloro che hanno affittato l’abitazione.

Questa Tassa corrisponde a tutti i servizi comunali che non devono essere richiesti specificamente dal cittadino, ovvero per essere precisi si tratta dell’erogazione:

  • Dell’illuminazione pubblica
  • Dell’eventuale manutenzione stradale
  • Della sicurezza e della Polizia Locale (per intenderci i Vigili Urbani)
  • Dell’arredamento del suolo pubblico (urbano) e dei servizi per le aree verdi
  • Dei servizi offerti dall’ufficio anagrafe

Come Compilare il Modulo F24

Tutti i contribuenti sono tenuti a versare la prima rata della Tasi entro il mese di Giugno, mentre il saldo deve essere effettuato non oltre il mese di Dicembre dell’anno corrente, in quanto generalmente i Comuni consentono di poter effettuare il pagamento attuando delle proroghe.

Come abbiamo già accennato il Codice Tributo 3958 deve essere riportato all’interno del modulo F24, il quale deve essere compilato avendo cura di inserire tutte le informazioni necessarie, come:

  • Il Codice relativo al Comune in cui è ubicato l’immobile
  • Nel caso sia presente il ravvedimento operoso (ovvero la regolarizzazione dell’omissione tributarie, delle sanzioni o di eventuali irregolarità spontanee) bisogna barrare l’apposita casella
  • Se si sta pagando la prima rata, quindi si versa solo l’acconto, oppure se si sta effettuando il saldo barrare l’apposita casella
  • Specificare il numero degli immobili di cui si è proprietari
  • Inserire l’anno di riferimento del pagamento
  • Inserire il Codice Tributo 3958 che, come abbiamo già detto, è il riferimento della Tasi
  • Specificare quali sono gli importi a debito e la somma degli addebiti versati, ovvero quelli in riferimento all’IMU oppure di altre imposte comunali
  • Inserire l’esatto ammontare del saldo, quindi la differenza tra la somma dell’acconto e il rimanente
  • Inserire la detrazione fiscale prevista per l’abitazione principale

Ovviamente per compilare correttamente il modulo F24 il Comune, quando invia ai contribuenti tutta la documentazione relativa al versamento dell’imposta della Tasi, si premunisce anche di allegare alla stessa un foglio su cui sono riportate tutte le istruzioni del caso.

Comunque bisogna tenere presente che qualora si riscontrassero delle difficoltà durante la sua compilazione, magari perché il contribuente è una persona anziana, nulla vieta di rivolgersi al CAF (Centro di Assistenza Fiscale), anzi è caldamente consigliato.

Inoltre è anche importante sapere che il Comune dov’è situato il proprio immobile, alcune volte potrebbe optare per applicare alcune agevolazioni come detrazioni e/o esenzioni, quindi per questo motivo è sempre opportuno cercare di informarsi (presso il Comune ovviamente) se per caso si rientra in uno dei due casi che abbiamo riportato.

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi