Come Aprire un Centro Collaudi Auto



Il centro collaudo auto è un’officina dove si eseguono i controlli periodici a cui si devono obbligatoriamente sottoporre tutte le automobili e tutti gli altri veicoli. Aprire un centro collaudo auto è un’attività che una buona fetta di persone vuole intraprendere, ma per farlo bisogna avere alcuni requisiti fondamentali che spiegheremo in questo articolo.

 

Cosa Serve

Locale

La prima cosa fondamentale per aprire questa attività sono i locali, che devono essere idonei secondo i criteri delle leggi in vigore e le loro dimensioni possono variare a seconda della grandezza dei veicoli che si intendono revisionare.

Facciamo alcuni esempi per rendere ancor più chiara la spiegazione. Per poter revisionare delle auto, i locali devono avere misure che vanno da un minimo di 120 mq, con un portone di ingresso largo 2,5 mt ed alto 3,5 mt. Il proprietario del centro collaudo per auto deve essere iscritto alla Camera di Commercio e deve assolutamente appartenere alle seguenti attività produttive: meccanica motoristica, carrozzeria, elettrauto e gommista, a riprova delle competenze complessive sull’auto. Solo avendo tutti questi requisiti si potrà avere il via libera all’apertura dell’attività.

 

Autorizzazione

Anche per quanto riguarda la parte fiscale i requisiti sono molto rigidi, infatti l’autorizzazione per l’apertura del centro collaudo auto viene rilasciata solo a chi è in possesso di un’adeguata capacità finanziaria, che non può essere inferiore ai 155.000 euro. Logicamente questa capacità finanziaria deve poter essere certificata da un’attestazione.

 

Responsabile Tecnico

Si passa poi alle figure del personale. In primis in questa attività non può mancare la figura del Responsabile tecnico dell’impresa, che deve essere qualificata e che può essere sia il titolare che un dipendente. Questo ruolo può essere svolto da qualcuno che abbia un diploma di perito industriale o di geometra o con una maturità scientifica oppure un laurea breve o quadriennale in Ingegneria.



 

Macchinari

Passiamo ai macchinari, perchè l’officina deve essere provvista di macchinari per la revisione auto e quindi non possono mancare il banco prova freni con sistema di pesatura integrato, un sistema di analisi gas di scarico, un banco di prova assetti, il fonometro, il contagiri, il prova fari, l’opacimetro, un ponte di sollevamento.

 

Burocrazia

L’iter burocratico prevede la richiesta all’amministrazione provinciale competente attraverso un modulo che deve contenere i seguenti documenti: il responsabile tecnico deve presentare l’autocertificazione dei carichi pendenti, il certificato medico di idoneità rilasciato dall’ASL, la copia del diploma o della laurea in ingegneristica e l’autocertificazione antimafia.

 

Investimento

Come si può notare aprire un centro collaudo auto non è un’attività rivolta a tutti, ma solo a persone che hanno determinati requisiti riguardanti il mondo dei motori. L’investimento iniziale per l’apertura di questa attività è abbastanza cospicuo e quindi si partirà da una situazione che metterà in preventivo un periodo abbastanza lungo di sacrifici per rientrare nell’investimento per poi vedere i frutti del lavoro e i conseguenti guadagni.

Chi non è in possesso di un solo requisito di quelli elencati non potrà mai vedersi accettata la richiesta per l’apertura di tale attività. Pur essendo un lavoro abbastanza redditizio, perchè per legge tutti i veicoli devono sottoporsi a revisioni periodiche, non è consigliabile a chi non ha capitali elevati oltre la cifra minima per l’investimento iniziale.