Come Aprire un Salone di Bellezza, Requisiti, cosa serve, diploma necessario



Requisiti

Molte donne sognano dopo aver terminato gli studi di estetista o parrucchiera di aprire un salone di bellezza proprio e creare in questo locale il futuro lavorativo. Ma cosa serve per aprire un salone di bellezza? Quali sono i requisiti necessari? Questo e altro spiegheremo in questo articolo cercando di aiutare chi ha questo sogno a poterlo realizzare.

Il primo requisito fondamentale per aprire un salone di bellezza è quello di avere frequentato scuole o corsi per la formazione di estetista, perchè senza quello è impossibile aprire questa attività.

Avere a che fare con la cura del corpo comporta conoscere a fondo materie come: anatomia, dermatologia ed imparare nozioni di chimica e di cosmetica. Terminati con successo questi studi o corsi professionali, si è compiuto il primo passo verso l’apertura di un salone di bellezza.

 

In Proprio o in Franchising?

Le opzioni per aprire un salone di bellezza sono due: o aprirne uno proprio con capitali personali, oppure affidarsi ad un marchio già conosciuto sul territorio nazionale richiedendo l’affiliazione tramite il franchising. Sia chiaro che avere un salone in franchising non vuol dire avere sicuro successo, perchè quello può arrivare solo grazie al duro lavoro, l’impegno e la professionalità di chi lo gestisce e dei suoi dipendenti, perchè un salone di bellezza per essere al top deve essere fornito sia di attrezzature adeguate che di personale qualificato.



 

Pubblicità

Un consiglio che ci sentiamo di offrire è quello relativo alla promozione appena il salone aprirà, perchè essendo nuovo e con una concorrenza agguerrita, è meglio cominciare l’attività con prezzi contenuti e magari mettendo a disposizione della clientela più trattamenti racchiuso in un pacchetto sotto forma di offerta vantaggiosa. Una buona pubblicità è un passo fondamentale per farsi un nome e attirare più clientela possibile.

 

Cosa Serve

Commercialista

Il salone di bellezza così come tutte le attività commerciali deve essere seguito sia nella parte burocratica che in quella gestionale da un bravo commercialista, che si occuperà di dare al nuovo imprenditore tutte le necessarie informazioni per quanto riguarda l’aspetto fiscale e dei permessi, quindi è sempre meglio scegliere un commercialista fidato o conosciuto per farsi accompagnare in quella che diventerà l’attività che si sogna.

La scelta di affidarsi ad un commercialista è importante sia se si sceglie di aprire il salone di bellezza in proprio o richiedendo l’affiliazione tramite franchising, anzi nel secondo caso è ancora più importante, così da poter mostrare al commercialista stesso il contratto di franchising prima di firmarlo, così da non ritrovarsi a firmare un documento che poi possa in futuro regalare sorprese brutte e sicuramente inaspettate.

 

Diploma da Estetista

In conclusione come abbiamo spiegato, aprire un salone di bellezza è possibile e in questi anni molto in voga, ma bisogna rispettare dei requisiti base.

Chi non è in possesso di un diploma di scuola di estetista o di un corso professionale riconosciuto dalla Legge, non potrà in alcun caso aprire questo tipo di attività, per questo chi sogna un salone di bellezza nel suo futuro se non ha ancora questo requisito è meglio che inizi a guardarsi intorno e cercare un buon corso professionale.