Provincia Lavoro Cerco Lavoro Come Diventare Perito Numismatico

Come Diventare Perito Numismatico



Se la vostra passione risultano essere le monete e la loro storia il perito numismatico potrebbe rivelarsi un vero e proprio mestiere altamente qualificato.

La maggior parte delle persone crede che collezionare monete antiche, per hobby oppure per scovare qualche interessante investimento, sia spesso noioso e poco remunerativo, ma a seconda delle conoscenze e dei giusti corsi di formazione anche il perito numismatico potrà riuscire a trasformare la curiosità per la collezione di monete in un lavoro.

Attraverso le monete si potrà difatti ampliare il proprio bagaglio di conoscenze culturali estendendole alle diverse aree geografiche, alla storia della moneta di riferimento e alle popolazioni che se ne servivano come mezzo di scambio commerciale, sino alla politica del periodo storico preciso.

Il numismatico diviene quindi una fonte primaria di conoscenza e saggezza, il tutto associato alla passione per il collezionismo delle monete, riconosciuto ufficialmente e inserito all’interno delle liste dell’apposito registro nazionale di Periti ed Esperti N.I.P.

 

Quali sono i Requisiti Necessari per diventare Perito Numismatico

La maggior parte dei collezionisti di monete punta ai singoli investimenti del denaro antico di valore, relegando la propria passione al solo hobby sporadico, mentre il perito numismatico viene ufficialmente riconosciuto come un vero e proprio professionista. Ogni perito iscritto all’interno del registro nazionale di Periti ed Esperti N.I.P possiede difatti almeno cinque anni di esperienza maturata sul campo, testi specifici teorici sui quali apprendere le nozioni necessarie e un rigido regolamento al quale attenersi.

Ogni singolo perito numismatico potrà eseguire certificazioni sulla base delle monete appartenenti ai due campi di specializzazione alla base del sapere di tale disciplina numismatica.



 

Ma come si diventa a tutti gli effetti un professionista perito numismatico?

Per accedere al registro nazionale di Periti ed Esperti N.I.P si dovranno presentare alcuni requisiti fondamentali tra cui il diploma di scuola superiore, preferibilmente ad indirizzo economico oppure classico, effettuare l’iscrizione presso l’albo dei periti e alla camera di commercio, disporre di un’esperienza sul campo pari ad almeno quattro anni, presentare una condotta esemplare, possedere una regolare apertura della partita Iva da almeno quattro anni, dimostrare l’assoluta validità della fedina penale esule da condanne definitive per reati contro il patrimonio.

Il perito numismatico dovrà inoltre essere in grado di garantire tutto il materiale promosso, dimostrando le proprie capacità professionali, le eventuali vendite, liste, pubblicazioni e attività. La professione del perito numismatico si concentrerà essenzialmente sulla valutazione delle monete e delle banconote effettuandone una stima certa, erogando la perizia in grado di attestare le proprie valutazioni, identificando le false valutazioni quando necessario, realizzando inoltre specifici studi e cataloghi relativi al settore, effettuando consulenze sia ai collezionisti che agli enti dei Tribunali e dei musei.

Il perito numismatico potrà promuovere la vendita e il commercio delle monete, trovando sbocchi professionali all’interno di società di collezionismo, presso i collezionisti privati, Tribunali e sedi di musei.

La domanda per diventare un perito numismatico dovrà essere presentata alla commissione dei periti presso il tribunale di competenza, la quale valuterà le qualifiche e le attività svolte del candidato, senza presentare lauree o test di ammissioni specifici.