Come Diventare Procuratore, Requisiti e Prove del Concorso

Come Diventare Procuratore, Requisiti e Prove del Concorso


La figura professionale del Procuratore vanta una discreta fama, dovuta anche alle diverse serie di successo televisive ruotanti attorno al mondo del crime, nonché al grande schermo. Ma quello che non tutti sanno è come si diventa Procuratore di Stato e quali sono i requisiti fondamentali e gli studi necessari da intraprendere per svolgere questa professione.

Cercheremo quindi di analizzare nel dettaglio come si diventa un Procuratore di Stato, quali sono le scuole e gli indirizzi universitari, i ruoli ricoperti, le mansioni e gli sbocchi lavorativi di questo mestiere.

Requisiti

Per diventare Procuratore di Stato si dovrà accedere ad un concorso pubblico con un numero determinato di posti per l’iscrizione. Il bando sarà emesso con un decreto dell’Avvocato Generale e pubblicato all’interno della Gazzetta Ufficiale.

Per poter presentare domanda i candidati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • Cittadinanza italiana.
  • Fascia d’età compresa fra i 18 e i 35 anni.
  • Laurea specialistica in giurisprudenza (in alternativa laurea in giurisprudenza conseguita secondo il previgente ordinamento della durata legale di almeno quattro anni).
  • Impossibilità di accesso per i soggetti reduci di due candidature rifiutate.

Prove Concorso

Le prove all’interno del concorso saranno suddivise in prove scritte e prove orali con specifiche materie di studio. Le prove scritte saranno suddivise in tre parti a carattere teorico e pratico dalla durata di otto ore ognuna.

Prove Scritte

  • Diritto privato e/o diritto processuale civile
  • Diritto amministrativo sostanziale e/o processuale
  • Diritto penale e/o procedura penale

Le prove scritte stabiliranno un punteggio complessivo che adrà da un minimo di 6 punti, fino ad un massimo di 10 punti.



Prova Orale

  • Diritto privato e/o diritto processuale civile
  • Diritto amministrativo sostanziale e/o processuale
  • Diritto penale e/o procedura penale
  • Diritto internazionale privato
  • Diritto costituzionale
  • Diritto comunitario
  • Diritto tributario
  • Diritto del lavoro
  • Elementi di informatica giuridica

Anche in questo caso i candidati riceveranno un punteggio per un minimo di 6 punti ad un massimo di 10 punti. Alla prova orale saranno ammessi solamente i candidati che avranno superato le prove scritte.

Graduatoria

La graduatoria si baserà sulle somme dei punteggi ottenuti dai vari candidati nelle prove scritte e nelle prove orali, ottenendo una media complessiva. La lista della graduatoria sarà formata in correlazione a quanto vigente sull’articolo 4 del regio decreto 30 gennaio 1941, n. 120. In caso di parità di punteggio della media ottenuto fra i candidati si applicheranno i criteri preferenziali di cui all’art. 5 del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487 e modificazioni dell’art. 2, puto 9 e della legge del 16 giugno 1998, n.191.

Cosa Fa

La figura professionale del Procuratore di Stato si sottopone all’obbligo di un’azione penale ogni qualvolta sia accertata la presenza compiuta di un reato. Lo stesso obbligo si estende nella persecuzioni dei soggetti colpevoli di reato e in difesa dei soggetti deboli privi di assistenza pubblica. A indagini concluse il Procuratore dovrà valutare la persistenza o meno del reato, valutando tutti gli elementi per emettere una formulazione di accusa.



Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi