Marca da Bollo da 2 euro sulla Fattura, quando si usa e quando non serve

Marca da Bollo da 2 euro sulla Fattura, quando si usa e quando non serve


In alcune particolari occasioni, come appunto l’emissione della Fattura, può essere richiesto l’utilizzo di un importantissimo strumento, ovvero la cosiddetta Marca da Bollo da 2 euro. Ma quando si usa? E quando invece non serve? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Quando si Usa

Anche se probabilmente è cosa nota, comunque come prima cosa non è male ricordare che per acquistare una Marca da Bollo da 2 euro è sufficiente recarsi in qualsiasi tabacchino,  oppure presso qualsiasi rivenditore autorizzato, mentre il suo utilizzo viene richiesto:

  • Nell’emissione di tutte le fatture (cartacee ed elettroniche) che hanno un importo superiore ai 77,47 euro

Dove è fondamentale sapere che mai, in nessun caso, sull’importo segnato sul documento deve essere compreso anche il calcolo dell’IVA. Questo, va ricordato in modo tale da evitare di andare incontro a una sanzione pecuniaria.

Inoltre è anche importante che una volta applicata la Marca da Bollo questa sia anche accompagnata dalla data di emissione, ovvero bisogna necessariamente riportare il giorno in cui è stato effettuato l’acquisto e in cui di conseguenza è stata rilasciata la fattura cartacea.

Per quanto riguarda invece la versione elettronica il principio è sempre lo stesso ma cambia la procedura, infatti per poter definire regolare il documento bisogna pagare, generalmente quattro mesi prima della chiusura dell’esercizio, i 2 euro che corrispondono alla Marca da Bollo.

Quando Non Serve

Esistono anche situazioni in cui la Marca da Bollo da 2 euro non è invece richiesta, il primo ovviamente è nel caso in cui l’importo della fattura sia pari oppure inferiore ai 77,47 euro ma non solo, infatti al di là dell’ammontare del loro costo non serve nemmeno per:

  • Gli assegni
  • Le bollette
  • Le fatture ricevute
  • I documenti di diverso tipo

Quindi per evitare di sbagliare e magari applicare la Marca da Bollo dove non serve, è consigliabile prendere mentalmente nota dei casi in cui questa effettivamente serve e quelli dove non è assolutamente obbligatoria.

Sanzioni per Mancata Applicazione

Come abbiamo potuto vedere, ovviamente nei casi previsti, la Marca da Bollo da 2 euro deve essere applicata obbligatoriamente e, ignorare questa disposizione potrebbe davvero costare molto caro ai trasgressori.

Infatti, qualora scattasse un controllo fiscale (e ultimamente ne vengono effettuati parecchi) il rischio è quello di venire sanzionati, in quanto verrà fatta una multa che potrà essere pari a una volta oppure, nel caso peggiore, a cinque volte l’importo che sostanzialmente si sta evadendo.

Quindi prima di incorrere a una spesa aggiuntiva di molto maggiore, che a conti fatti non è poi nemmeno così conveniente da sostenere se paragonata al costo di soli 2 euro della Marca da Bollo, è sicuramente molto più sensato evitare di commettere qualsiasi tipologia di errore.

Inoltre è anche molto importante che la Marca da Bollo appartenga al Monopolio di Stato, perché se non fosse così anche in questo caso si potrebbe facilmente incorrere in una sanzione pecuniaria altrettanto salata.

Quindi, se la si volesse acquistare sul web (mentre per il Tabacchino e i rivenditori autorizzati non sussistono problemi) è bene, dopo aver effettuato il pagamento, che questo venga immediatamente riferito agli organi di controllo competenti e, scongiurare così di incappare in qualche spiacevole complicazione.

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi